Anemicinema


(2007)
imnotthere.jpg

C
I
N
E
M
A
!

I’m Not There
Paranoid Park
Ratatouille
Death Proof
Eastern Promises
Le Vite degli Altri
Across the Universe

20071.jpg
quello che se fosse stato distribuito mi avrebbe costretta ad aggiungere un punto esclamativo
Control

le delusioni (aspettative esageratamente alte tradite)
In questo mondo libero..
L’arte del sogno
The fountain
Tideland
Un’altra giovinezza
Zodiac
nb: ci tengo a precisare che non necessariamente li considero terribili (tranne un paio) ma solo non così belli come avrei voluto

le piacevoli sorprese
A mighty heart
La ragazza del lago
Lascia perdere, Johnny!
L’ultimo re di Scozia
Michael Clayton

gli inguardabili
The fountain
L’abbuffata

donna dell’anno
Cate Blanchett
uomo dell’anno:
Viggo Mortensen

le lacune più sofferte:
INLAND EMPIRE
L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford
Letters from Iwo Jima
4 mesi 3 settimane 2 giorni
Soffio
Paprika



Paranoid Park (2007)
dicembre 10, 2007, 4:10 pm
Filed under: Recensioni | Tag: , , , , , ,

paranoidparkloc.jpgregia: Gus Van Sant
interpreti: Gabe Nevins, Daniel Liu, Taylor Momsen, Jake Miller, Lauren McKinney
durata: 90 minuti
nazionalità: Francia, USA

“Mi dispiace se sto buttando giù tutto alla rinfusa, non sono mai stato bravo nella scrittura creativa. In ogni caso,l’importante è scriverla”

Come si fa a scrivere di Paranoid Park?
Come si fa a parlare di quegli sguardi che ti scavano dentro?
Come si fa a descrivere i giochi di luce/ombra che avvolgono Alex, martoriato dal senso di colpa?
Come si fa a dire qualcosa a proposito delle inquadrature, delle lente e avvolgenti virate che compie la mdp e che accompagnano il giovane nella sua introspezione e nello sgomento?
Come si fa a raccontare di una colonna sonora straniante e azzeccatissima? Semplicemente, non si può. A meno di non sminuirlo, di concentrarsi solo su una delle migliaia di sfaccettature di un diamante bellissimo.
Gli occhi sono rapiti ed estasiati da una doccia frastornante di fotogrammi perfetti, la bocca è semichiusa, a malapena respira, per la paura di rovinare tutto con un soffio, la testa ondeggia seguendo il dolce scivolare degli skater sulle rampe di cemento, l’udito è accarezzato dai suoni storici di Nino Rota, dalle poche necessarie parole che Alex pronuncia per liberarsi dal peso che lo opprime.
Tutto di noi è coinvolto.
Non si può parlare di Paranoid Park, bisogna lasciarsi travolgere.

paranoidparkalex.jpg



“nessuno è pronto per paranoid park”
dicembre 3, 2007, 11:43 pm
Filed under: News | Tag: , , , , , , ,

paranoidparkloc.jpgFinalmente! Uscirà questo venerdì Paranoid Park, l’ultimo film di Gus Van Sant, vincitore a Cannes del premio speciale per il 60esimo anniversario del festival. Il film, basato sul romanzo omonimo di Blake Nelson, è costruito attorno all’omicidio involontario di una guardia da parte di Alex, uno skater sedicenne e alla decisione del ragazzo di non dire niente a nessuno al riguardo. Il Paranoid Park del titolo è un malfamato parco di Portland fuori dal quale avviene il delitto. Il protagonista è interpretato da Gabe Nevins, per la prima volta sul grande schermo.
Dato il mio amore per Gus Van Sant e per il suo modo di fare cinema, ormai sto contando i giorni, anche perché c’è chi sostiene che sia addirittura migliore di “Elephant”.

sito ufficiale (francia)
sito ufficiale (uk)
trailer